ansia da crisi

ANSIA DA CRISI

«Recentemente ho comprato un libro. Si intitola L'uomo flessibile. Pensavo fosse un libro appena uscito, è attualissimo, parla del rapporto tra l'uomo e la crisi della società. Poi ho scoperto che, in realtà, era stato ripubblicato nel 2001 e che la prima edizione è del 1998...». Comincia così Ferdinando Pellegrino, psicoterapeuta e docente di psicoterapia, dirigente del Dipartimento di salute mentale

suicidio

IDEAZIONE SUICIDARIA

La crisi economica iniziata nel 2008 ha inciso sui tassi di suicidio in Europa e Stati Uniti: piu' a rischio sono risultati i maschi e i cittadini di paesi con piu' aumento dei tassi di disoccupazione. Lo certifica il primo studio globale e completo sull'argomento, pubblicato sul British Medical Journal e condotto presso gli atenei di Hong Kong, Oxford e Bristol, usando i dati piu' aggiornati a disposizione relativi a 54 paesi.

l'amore che finisce

L’AMORE CHE FINISCE

La psicopatologia della vita amorosa contrassegna l’esistenza di molte persone; la natura dei legami affettivi incide notevolmente sulla qualità della vita di un individuo poiché può esacerbare, evidenziare o accrescere l’insicurezza personale.
Quando il coinvolgimento affettivo è totale l’Io si dissolve nell’altro – il noi

calibratura di sè

LA CALIBRATURA

Presunzione e insicurezza
Viviamo la segreta presunzione di essere superiori alla media, e in quella presunzione risiede il seme di molti errori.
Illusione del controllo
L’eccessiva sicurezza riposta in sé può essere fonte di errore.
L’illusione di poter esercitare un controllo sulle scelte quotidiane contrasta con l’evidenza che molte scelte

l'impotenza

L'IMPOTENZA

Vi è sempre grande interesse per la sessualità maschile perché, diversamente da altre funzioni dell’organismo, appare fortemente condizionata dalle caratteristiche di personalità di ogni soggetto e dalla sua capacità di entrare in relazione con l’altro sesso. Come mai in ogni altro campo dell’esperire umano la sessualità è la risultante di numerose e complesse variabili interdipendenti

stress da rientro

STRESS DA RIENTRO

Il grande paradosso che si compie di questi periodi è che facciamo le vacanze per combattere lo stress, ma al rientro siamo più stressati di prima perché non sappiamo riadattarci alla vita quotidiana.
Alcuni di noi caricano “settembre” di aspettative, mettono insieme tutti i progetti dell’anno senza “diluirli”  e – seppur motivati – rischiano di bruciare subito le energie; altri ancora,

la volontà non è un muscolo

LA VOLONTA'

La volontà è un muscolo mentale?
Incoerenza sincronica
 Mi piace X
Mi piace anche Y
So che per me X è la scelta migliore, la più giusta
Ma, al momento di decidere opto per Y.  Perché?
Quanto siamo liberi nelle nostre scelte?
Perché ci capita di scegliere e di fare cose che non desideriamo fare?

donna e sesso

ANORGASMIA

E’ una prassi normale quella di formulare domande sulla sessualità nel corso del colloquio clinico; la sessualità è infatti un prezioso indice di disagio psichico o di vera psicopatologia in quanto è strettamente rapportata alla personalità del soggetto, al suo modo di agire e reagire agli eventi della vita, alla percezione che egli ha di se stesso e del suo grado di autostima.

stress da lavoro e indice di resilienza

INDICE DI RESILIENZA

Lo stress lavorativo incide sul benessere e sulla sicurezza dell’individuo e rappresenta una minaccia per le aziende e per l’economia.
L’individuo stressato commette maggiori errori professionali, rende di meno, è più vulnerabile allo sviluppo di patologie fisiche o psichiche, è più esposto al rischio di infortunio lavorativo, può assumere stili di vita disfunzionali (fumo di sigarette, gambling...).

sessualità e disfunzioni sessuali

SESSUALITA' E DISFUNZIONI SESSUALI

La sessualità di ogni individuo rispecchia il suo modo di fare ed esprime in modo univoco il suo stile di vita; nel colloquio clinico la raccolta di informazioni riguardanti la sessualità è d’obbligo ed è indirizzata a comprendere essenzialmente come
•    il soggetto vive la propria sessualità;
•    la sessualità viene vissuta in rapporto agli altri.

sindrome da burn-out

BURN-OUT

Lavorare stanca? La sindrome da burn-out rende il lavoro triste, le giornate pesanti, i rapporti tesi e la relazione con l’utenza quasi impossibile.
L’attenzione alla situazione psicologica di chi svolge helping professions (professioni d’aiuto: medici, infermieri, insegnanti), rappresenta da qualche anno uno dei nuovi campi di ricerca psicologica. Parlare di stress, riferendosi oggi al mondo del lavoro,