personalità e autoefficacia

 

 

PERSONALITA' E AUTOEFFICACIA.
Come allenare ragione ed emozioni.


Ferdinando Pellegrino
Springer, 2010


acquista libro

 

 

 

 

Uno degli interrogativi più pregnanti della moderna psicologia è quello inerente alle potenzialità umane: perchè un induviduo è più forte, più agile, più dinamico e creativo rispetto ad un altro pur avendo lo stesso quoziente intellettivo?
Quali sono i fattori che rendono una persona meno vulnerabile allo sviluppo di condizioni di disagio psichico?
Quali sono i fattori che rendono una persona più brillante ed efficace?
Esiste un modo per accrescere il proprio talento, per essere leader di se stesso?
E' questa la vera sfida della psicologia del positivo che, avendo superato i legami con il modello del patologico, si pone come paradigma fondamentale per lo sviluppo di stili di vita vincenti, attraverso percorsi formativi innovativi. Il cambiamento di prospettiva è determinante e radicale; oggi si parte dal presupposto che la mente umana, nei suoi aspetti cognitivi ed emotivi, possiede le enrgie sufficienti per creare le condizioni che favoriscono la crescita di personalità mature ed efficcaci, con confini ben strutturati ed un IO consapevole e forte. L'autoefficacia esprime infatti le grandi potenzialità della mente umana di rappresentare se stessa in modo coerente, in un dinamismo continuo e positivo, in grado di rendere l'individuo resiliente, capace di autodeterminarsi rispetto alle difficoltà della vita quotidiana. In questo modo la gestione dello stress si apre a nuove dimensioni; non appare come una semplice "resistenza" alle avversità e alle difficoltà della vita, quanto una nuova modalità di gestire, in termini proattivi, che porta ad avere una visione del mondo più positiva ed ottimistica.

 

 

voglia di cambiare

Voglia di cambiare
- cosa chiedersi per stimolare il cambiamento
- risorse disponibili
- imparare a pensare
- riorganizzare le risorse
- obiettivo crescita
- autostima e autoefficacia
- essere pratici
strategie di addestramento - il fintess cognitivo-emotivo -

essere o non essere leaderDefinire il ruolo dell’individuo in un mondo che cambia, nel tentativo di fornirgli gli strumenti psicologici che lo aiutino a realizzare i progetti intrapresi, a farne altri, e a rafforzare sempre meglio la propria capacità di autonomia e funzionalità. Ciò attraverso l’apprendimento di specifiche strategie di addestramento – il fitness cognitivo-emotivo – che comportino un complessivo miglioramento dello stile di vita.


personalità e autoefficaciaEsiste un modo per accrescere il proprio talento, per essere leader di se stesso.
La psicologia del positivo si pone come paradigma fondamentale per lo sviluppo di stili di vita vincenti, attraverso percorsi formativi innovativi. Il cambiamento di prospettiva è determinante e radicale; oggi si parte dal presupposto che la mente umana, nei suoi aspetti cognitivi ed emotivi, possiede le enrgie sufficienti per creare le condizioni che favoriscono la crescita di personalità mature ed efficcaci, con confini ben strutturati ed un IO consapevole e forte.

imparare a pensare

Imparare a pensare

DO
Dove Andare?
CO Cosa trovare?
PO Quali possibilità?
SO Selezionare e Sviluppare "la possibilità"
GO Agire

... Il processo che rende le persone più soddisfatte e sicure, più libere!

Come risolvere i problemi e imparare a progettare

Template Age Themes |Image by Freepic |Hosting by DataShack