Corso ECM.  MILANO,  9 Ottobre 2011   
Ansia, depressione e burn-out
Rischio psicosociale e promozione del benessere
(Codice FADB)
Data: 9 Ottobre 2011
Sede: Edi.Ermes, Viale Enrico Forlanini n.65, Milano
Docente: Ferdinando Pellegrino, psichiatra, psicoterapeuta, Salerno
Durata: un giorno, per un totale di 8 ore
Destinatari: tutti gli operatori sanitari; studenti
Numero max partecipanti: 30
Quota di iscrizione: 260 euro (iva inclusa) - Studenti: 160 euro (iva inclusa)
Crediti ECM previsti: 8 per tutti gli operatori sanitari
La quota comprende: materiale didattico, valigetta o zainetto portadocumenti,
attestato di partecipazione ed eventuali crediti ECM, coffee break.
Per info: Tel. 02. 70211274 - Fax 02. 70211283
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
edi-ermes è lieta di offrire ai Partecipanti la colazione di lavoro

L’ansia e la depressione sono quadri clinici che si presentano spesso nella pratica quotidiana; molto spesso sono la conseguenza di dinamiche lavorative, di problematiche connesse a conflittualità lavorative e rappresentano l’epilogo di una condizione psicologica caratterizzata da demotivazione professionale, nota come la sindrome del burn-out.
Oggi viene richiesta flessibilità, competenza e maggiore professionalità, quali esiti di una formazione alla professione più globale, che comprende medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, assistenti sociali, educatori professionali…rientrano tra le categorie più esposte a condizioni di stress lavorativo in quanto si tratta di professioni di aiuto in cui il carico emotivo dell’attività professionale –rapportato alla tipologia dell’utenza- appare più rilevante rispetto ad altre.
Dal punto di vista descrittivo il burn-out può essere definito un processo inefficace di adattamento a uno stress individuale eccessivo, una condizione di disadattamento, nata da un processo transazionale che rappresenta una soluzione di accomodamento o di compromesso, una transazione con la propria coscienza di fronte a situazioni di lavoro non altrimenti gestibili, un processo nel quale un professionista si disimpegna dal proprio lavoro in risposta allo stress e alla tensione sperimentati sul lavoro.
Nel concreto del quotidiano la sindrome del burn-out può ripercuotersi negativamente e inevitabilmente sull’efficienza e sull’efficacia professionale con una conseguente complessiva riduzione della qualità delle prestazioni.
Il burn-out può infatti essere causa di errore professionale, difficoltà nel rapporto con il paziente, con minore empatia e sensibilità, tensione, ansia e depressione dell’operatore.
Tali problematiche hanno acquisito negli ultimi anni una particolare rilevanza in quanto – con il D. Lgs 81/2008 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro – tra gli obblighi giuridici a carico del datore di lavoro rientra la valutazione e la prevenzione dei problemi di stress lavoro-correlato.

Obiettivi:
- Favorire il riconoscimento e la gestione delle condizioni di demotivazione e logorio professionale, come la sindrome del burn-out
- Promuovere una migliore gestione delle risorse umane.

.00-13.15

PARTE TEORICA

- Somministrazione test abilità emotive/
soddisfazione personale

- Logorio professionale e sindrome del burn-out

- Ansia, depressione e rischio professionale

- Stress e benessere

- Personalità ed autoefficacia:
il fitness cognitivo-emotivo
 14.00-18,30

PARTE PRATICA

- Valutazione dei risultati dei test

- Lavoro di gruppo: centrato sulle abilità emotive
del partecipante che sono alla base
di un'efficace relazione con il paziente

- Comunicazione, intelligenza emotiva ed empatia

- Test di valutazione ECM

Segreteria organizzativa: edi-ermes srl - Viale Enrico Forlanini, 65 - 20134 Milano -
Tel. 0270211274 - Fax 0270211283 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.